Vivere in Cristo - Lacrimedamore

Vai ai contenuti
News > Primo Piano



Diventare mamma e papà: una gioia immensa e inesprimibile! Quei nove mesi dell'attesa sono densi di trepidazione e di speranza, di paure e di sogni e poi, improvvisamente, si apre davanti a noi l'universo di una vita!
  Eccola, una nuova persona che il Signore ci ha affidato come il Suo dono più importante, come un regalo infinitamente grande, ma fragile, da proteggere  e da custodire; un piccolo bimbo indifeso che dobbiamo aiutare a diventare adulto, che dobbiamo educare!
  Tanti piccoli semi Dio ha piantato in lui, e tocca a noi genitori farli maturare e germogliare. Sta a noi aiutare i figli a tirare fuori e sviluppare gli innumerevoli carismi che il Padre dona.
  Noi ci crediamo fermamente e ogni giorno preghiamo il  Signore di aiutarci a educare nella fede i nostri tre bimbi, Gabriele, Federico e Beatrice, perché l'affidarsi, il fidarsi e il confidare in Dio è l'unica strada che conduce alla piena realizzazione di sé e alla santità.
  Una certezza è quella che ci guida nel nostro ruolo di genitori, e cioè che ad educare non sono le parole o i discorsi che facilmente si dimenticano, ma l'esempio che si radica nel cuore. Ciò che vogliamo dare loro non sono una serie di nozioni teoriche su qual è la dottrina cristiana (quelle verranno dopo nel tempo),  ma desideriamo che sentano dentro di loro com'è meravigliosamente bello vivere in Cristo. Non vogliamo imporre  loro una serie di precetti o di regole da rispettare ma desideriamo che vivano nel e del Signore con la stessa naturalezza con cui compiono tutti gli altri gesti della loro vita quotidiana.
  Per questo, sin da quando sono venuti al mondo , li abbiamo portati con noi durante gli incontri del Gruppo Famiglie dei Missionari Madonna delle Lacrime (MML)  e a tutte le celebrazioni liturgiche. Da sempre hanno respirato l'aria della casa del Signore; in quel clima fraterno hanno sorriso e hanno pianto, hanno preso il biberon e si sono addormentati, hanno giocato e ascoltato. Da sempre il Santuario è la loro seconda casa dove vanno con la gioia e la naturalezza di chi sa che quella è casa sua, che quello è il porto sicuro dove tutto, dagli ambienti alle persone, fa parte integrante della loro vita. (Adesso  hanno  iniziato un loro cammino di vita di fede nel gruppo del Giovanissimi dei Missionari della Madonna delle Lacrime).
  Abbiamo certo, sin da ora, il timore che probabilmente, tra qualche anno, potrà capitare loro il momento di crisi spirituale che li porterà a farsi tante domande, e forse anche ad allontanarsi dalla strada che stanno percorrendo ora insieme a noi; ma la consapevolezza che ci sostiene è che i ricordi e e le emozioni vissute negli anni faranno capolino nella loro memoria e nel loro cuore.
  Sicuri della materna protezione di Maria, li abbiamo affidati a Lei perché li tenga sotto il Suo manto e li sostenga nel loro cammino di vita e nella risposta del cuore alla chiamata del Signore, qualunque sarà.
                                                            Rita e Andrea – MML FAMIGLIE

Torna ai contenuti